gototopgototop

Visionare l'informativa sulla privacy
  • soci
    Chi siamo
  • story
    Storia
  • attivitasportiva
    Statuto e fondazione
  • comunity
    SAI Community
  • attrezzatura
    Materiali e tecnica
  • gallery
    Gallery
  • aicc2015
    AICC 2015
Messaggio
  • Il presente Sito Web utilizza solo cookie di tipo tecnico e di terze parti. Non sono implementati cookie di profilazione. Proseguendo la navigazione e cliccando con il mouse in qualsiasi punto dello schermo esterno al presente banner, verrà accettata l’impostazione predefinita dei cookies.

    Prendi visione della privacy

Addio agli sci Elan: la Ue ordina il fallimento.

alt

Il Gruppo Elan (“dal francese slancio, impeto, rincorsa.”) fu fondato il 24 settembre 1945, nove giorni dopo il nostro sci club…
Di origine slovena, inizialmente situato a Begunje Gorenjskem, si è specializzato via via nella produzione di beni sportivi (Sci, Snowboards, Yacht...). È più conosciuto per i suoi sci e snowboards, conta 250 impiegati e commercia i suoi prodotti in tutto il mondo. Fondatore fu Rudi Fingar e Robert Ferko è Presidente e CEO. L’attività si è diversificata in molti settori, quali la produzione di barche a vela da 30 a 50 piedi, yacht a motore, di abbigliamento sportivo, e di attrezzature/impianti per giochi sportivi. Il marchio, soprattutto il prodotto sci, conobbe il suo momento più fulgido negli anni settanta, quando il campione svedese Ingemar Stenmark vinse su sci Elan, nelle specialità sci alpino, tre Coppe del Mondo consecutive e numerosissimi altri trofei. Numerosi atleti, a cominciare dal nostro Massimiliano Blardone, usano nelle discipline alpine e nordiche gli sci Elan. Vedasi in proposito http://www.elanskis.com/it/teamgreen/race-team.html

La società in origine era una un'officina partigiana slovena che operò durante la Seconda Guerra Mondiale, fornendo per la prima volta sci ai corpi partigiani iugoslavi, che combattevano sulle montagne. Era situata nella zona artigianale della cittadina di Begunje. Elan rivoluzionò l'industria dello sci nel mondo ideando un attrezzo con sidecut innovativo, che consentiva ad atleti e sciatori di incidere la pista descrivendo curve a basse velocità e con un breve raggio di sterzata. Questi sci furono sviluppati nel 1988 da Jurij Franko che, assieme al suo collega Pavel Škofic, calcolò particolari e appropriate proprietà di flessibilità per i nuovi modelli di sci. Il progetto fu nominato SideCut Extreme (SCX) e agli inizi del 1993 furono presentati i primi prototipi. L’idea fu inizialmente irrisa dalle altre società, ma quasi tutte le ditte produttrici di sci cominciarono in segreto a lavorare su profili simili, talché tale dalla stagione 1995/96 lo sci sciancrato fu di dominio comune.

Il Gruppo Elan è costituito da 20 joint venture societarie, sotto l’egida del consorzio Skimar. La maggior parte delle società del gruppo usa il logo e il brand Elan, per buona  parte dei progetti, dei prodotti e servizi. Il gruppo commercia i suoi articoli attraverso distributori indipendenti in 46 paesi del mondo, servendosi delle proprie consociate Elan in America settentrionale, Giappone, Germania, e Svizzera.

Purtroppo il 13 marzo 2013 la società sussidiaria austriaca Elan, la „Elan Sportartikelerzeugungs- und Handelsgesellschaft m.b.H.“ con sede in Carinzia, annunciò fallimento. L'Elan Austria denunciava un attivo di 6.5 milioni euro e un passivo di 8.7 milioni di euro; 78 impiegati e 120 creditori furono coinvolti.  La Commissione Ue aveva già accusato nel 2012 il Governo sloveno, responsabile di non aver sinceramente dichiarato l’illecito finanziamento alla Elan, violando così le regole di concorrenza comunitaria. Bruxelles aveva quindi ingiunto alla azienda slovena di rifondere la somma entro la fine dell'anno. Elan, della quale un fondo statale detiene la quota di controllo, non era riuscita a rendere il denaro e al governo sloveno non rimaneva altra soluzione che privatizzare l'azienda. Elan tenterà di sottrarsi alla bancarotta cercando sul mercato, convinta di poterlo trovare, un investitore privato.

Curiosità. Della serie di James Bond, nel film “A View to a Kill” del 1985, interpretato da Roger Moore, le controfigure russe, per le scene di inseguimento, usarono sci Elan. Gli sci Elan apparvero anche nella commedia romantica “Working Girl”, dove la controfigura di Sigourney Weaver Katharine Parker usò sci e bastoncini Elan.

Lo Sci Accademico Italiano auspica un pronto ritorno sulla scena agonistica e commerciale dei prodotti Elan.