gototopgototop

Visionare l'informativa sulla privacy
  • soci
    Chi siamo
  • story
    Storia
  • attivitasportiva
    Statuto e fondazione
  • comunity
    SAI Community
  • attrezzatura
    Materiali e tecnica
  • gallery
    Gallery
  • aicc2015
    AICC 2015
Messaggio
  • Il presente Sito Web utilizza solo cookie di tipo tecnico e di terze parti. Non sono implementati cookie di profilazione. Proseguendo la navigazione e cliccando con il mouse in qualsiasi punto dello schermo esterno al presente banner, verrà accettata l’impostazione predefinita dei cookies.

    Prendi visione della privacy

L'Alta Corte di Giustizia del CONI annulla l'assemblea elettiva della FISI del 2010

alt

L’Alta Corte di Giustizia del CONI ha accolto il ricorso presentato dal SAI Roma e ha annullato l’assemblea  elettiva della Federazione italiana sport invernali (FISI).

Il SAI Roma aveva presentato infatti un esposto con il quale si chiedeva di indagare sulla regolarità delle deleghe di voto, di mandati di rappresentanza e schede di voto presentate in seno all’Assemblea Elettiva federale del 24 aprile 2010.

Il SAI Roma, nel febbraio di quest’anno ha presentato ricorso all’Alta Corte di Giustizia Sportiva del Comitato Olimpico Nazionale Italiano contro il provvedimento disposto il 18 gennaio 2011 dalla Commissione Giustizia e Disciplina di II grado, organo interno alla FISI, con il quale si archiviava il nostro precedente esposto.

L’Alta Corte di Giustizia Sportiva, in data 8 aprile 2011, ha esaminato il ricorso del SAI Roma e con il provvedimento  nr. 00256 del 8/07/2011 (che alleghiamo qui di seguito) ha dato ragione al SAI Roma, annullando, di fatto, l’Assemblea Elettiva degli Organi Federali.

Noi del SAI siamo particolarmente fieri ed orgogliosi di questo risultato perché con esso abbiamo contribuito ad affermare i  principi di legalità, probità e lealtà sportiva che sono da sempre i valori fondanti del nostro sci club, della FISI, del CONI e dello sport in generale e come tali vanno preservati con qualsiasi mezzo e a qualsiasi costo.

Vorrei ringraziare per questo Iaia Ercolani, Alessandro Falez e tutti coloro che nell’ambito del SAI Roma hanno permesso, con la loro costanza e tenacia, di ottenere una splendida vittoria per lo sport italiano e hanno dimostrato che vale la pena di impegnarsi per ottenere giustizia.

Giovanni Ceschi

Presidente SAI Nazionale

Provvedimento n°00256 del 08/07/2011 dell’Alta Corte di Giustizia del CONI.pdf

Allegati:
Scarica questo file (Sentenza Morzenti - CONI - FISI - SAI.pdf)Sentenza Morzenti - CONI - FISI - SAI.pdf[Sentenza TAR 27/12/2011]