gototopgototop

Visionare l'informativa sulla privacy
  • story
    Storia
  • soci
    Soci
  • atleti
    Squadre e atleti
  • attivitasportiva
    Gare
  • gallery
    Gallery
  • link
    Links
  • contatti
    Contatti
Messaggio
  • Il presente Sito Web utilizza solo cookie di tipo tecnico e di terze parti. Non sono implementati cookie di profilazione. Proseguendo la navigazione e cliccando con il mouse in qualsiasi punto dello schermo esterno al presente banner, verrà accettata l’impostazione predefinita dei cookies.

    Prendi visione della privacy

Storia

(dalla penna di Ruggero Piovene)

Nell’anno 1963, un gruppetto di “vecchi “ (allora per noi lo erano quelli dai 40 anni in su) con molta passione, ma non più praticanti i campi di gara, con in testa Leo Ceschi a Santa Croce, amico di famiglia, uno dei fondatori nel 1945 dello Sci Accademico Italiano, assieme ad un altro fortissimo sciatore vicentino dell’epoca Leopoldo Santi, prese contatto con il sottoscritto Ruggero Piovene -  al tempo gestivo la squadra agonistica del C.A.I. Vicenza assieme a mio fratello Andrea ed ad alcuni altri atleti locali - per sottopormi la possibilità di fondare anche a Vicenza una delle sedi dello Sci Accademico Italiano.

Lo slancio sportivo e la passione dimostrata dall’amico Leo nell’enunciare scopi e finalità del nuovo sodalizio, oltre all’affinità riscontrata da tutti noi per lo spirito sportivo, la cultura universitaria e l’amore per lo sci agonistico, permeati nello statuto del S.A.I, fecero immediatamente leva per una subitanea decisione.
L’anno dopo passammo tutti al nuovo Club ( non creando alcun dispiacere agli amici del CAI, cui siamo rimasti fedeli, ma che non vedevano di buon grado l’agonismo ).
Fu costituito così il S.A.I. Vicenza tra Leo Ceschi, acclamato Presidente, il sottoscritto, ovviamente Segretario, mio fratello Andrea, Gianni Capnist, Cesare Ferrante, Angelo di Valmarana, Piero Olivotto  (e qualche altro di cui ora mi sfugge memoria).

La sede era presso gli uffici di Leo Ceschi in piazza Duomo, 5 sede poi per molti lustri futuri, gentilmente concessa.

alt alt
Leo Ceschi, Presidente del S.A.I. Vicenza Sede sociale

Già nel 1964 sortirono i primi risultati di squadra alle gare zonali (vedi foto al trofeo Campetto, Recoaro 1000.)
Presto l’attività agonistica dei senior e degli junior prese sviluppo, come pure le gare partecipate, fino a portare il SAI Vicenza verso la fine del ’68 ad essere uno tra i primi Club agonisti della Provincia.
Grazie all’apporto “di puro mecenate “ di Piero Olivotto, che assunse in azienda un maestro di sci per allenare i giovanissimi, fornendo un pulmino in due pomeriggi alla settimana per gli allenamenti, il vivaio dei giovani fu all’epoca fiorente e promettente.

Nel ‘68 il SAI Vicenza organizzò a San Martino di Castrozza il suo primo Concorso Internazionale, valido per le classifiche FISU, con più di 400 partecipanti. Un successo voluto da Leo Ceschi … e ricaduto sulle mie spalle (obbligato a ore di lavoro a tavolino, con la gamba ingessata), ma pur sempre un bellissimo ricordo.

Leo Ceschi ricevette da Giuliano Babini il suo SAI d’oro all’atto della fondazione del SAI Vicenza. Mi è ancora oggi di grande commozione ricordare che Leo se ne privò a mio favore, nel passarmi la Presidenza, ricordando la passione ed il tempo (a scapito degli esami universitari) passato da me in sede.
Nel 1973, all’apice della vita del Club vicentino con quasi 140 soci, il Panathlon Club di Vicenza conferì al SAI Vicenza il premio Panathlon per la Società sportiva vicentina più meritevole per attività e promozione. Madrina della serata, doppiamente gradita, fu Ada Marchelli saina e azzurra dello sci.

alt alt
Premio Panathlon 1973
Pres. Coni - Pres. Panathlon, Avv. Giorgio Marchesini
Giuseppe Fornasari - Caterina Buzzaccarini
Francesca Zanconato - Poldi Sani
Maria Grazia Marchelli - Ruggero Piovene
Foto premiazione Trofeo Recoaro 1000 "1963"
Raffaele Bono - Ruggero Piovene - Francesco Bono
Nel corso degli anni si sono succeduti Presidenti del SAI Vicenza, a seguire Leo Ceschi ed il sottoscritto, Piero Olivotto, Angelo Valmarana, Francesco Capnist, Donato Massignani, Gigi Marangoni, Maurizio Dell’Angelo, Maurizio Samarelli, Paolo Cappellato, Andrea Pesavento, e, oggi sua sorella Alessandra Pesavento Melloni (ndr)
 
Aggiungiamo una foto pervenuta dall'amico Ruggero

alt
1^ squadra SAI 1964
( ex CAI  Vicenza Da sinistra : Paolo Boschetti - Guido Briganti - Andrea Piovene - Costanzo Riva (*) - Mario sperotto - Cece Ferrante - Beppe Boschetti - Zeno Soave - Mario Rezzara - Ruggero Piovene - Felice Riva (*)
(*)  (i Riva, fratelli dell'azzurra Pia Riva )

alt

  NOTIZIE STORICHE FONDAZIONE S.A.I. VICENZA